rss
twitter

30 agosto 2008

6 Chelsea Market: il paradiso dei ghiottoni


E' un sacco che volevo scrivere un post sul Chelsea Market: autentica istituzione del mio quartiere quasi sempre trascurata da chi visita la città seguendo i tradizionali percorsi turistici. Si tratta di un mercato al coperto che si estende su 2 blocchi tra la nona e la decima all'altezza di 16th street, più o meno al confine tra Chelsea ed il Meat Packing district.
L'edificio originariamente ospitava uno stabilimento della Nabisco, come testimoniano le tubature d'acciaio bene in vista e numerose fotografie dell'epoca esposte alle pareti. Oggi, però, si è trasformato in un autentico paradiso culinario. L'atmosfera è magica: tra le pareti di mattoni scrostati si susseguono uno dopo l'altro decine di fantastici localini dove si possono mangiare dolci deliziosi, piatti a base di pesce e zuppe thailandesi oppure acquistare il migliore pane della città e fare scorta di verdure fresche e formaggi italiani.
Mi viene difficile anche decidere da dove cominciare a raccontarvelo! Proprio accanto all'ingresso del mercato c'è il 202 uno dei miei posti preferiti per fare brunch: cucina di ispirazione mediterranea, ottimi drink e se mangiare non vi basta anche la possibilità di fare un po' di shopping con le creazioni di Nicole Farhi. Poco più avanti, sulla sinistra, c'è Eleni's famosa per le sue cupcakes che portano i nomi delle vie di Manhattan. Questa qui a fianco per esempio si chiama Rivington ed è a base di cioccolato e burro di arachidi. Proseguendo oltre si raggiunge Buon Italia, dove sono in vendita (a prezzi un po' inflazionati) specialità italiane di tutti i tipi: caciocavallo, conserva di fichi, torrone, aceto balsamico di Modena e qualsiasi altra cosa che vi ricordi casa. E poi uno dopo l'altro si incontrano un mercato di pesce, uno di frutta e verdura, un'enoteca e tanto altro ancora. Poco prima del corridoio che porta all'uscita si trovano gli ingressi agli studi del Food Network, l'emittente che trasmette 24 ore su 24 programmi di cucina e che obiettivamente non poteva trovare una sede più appropriata. Ma non pensate che la magia si dissolva appena varcata la soglia del Chelsea Market, perchè proprio all'uscita ci sono alcuni dei migliori ristoranti della città tra cui Morimoto, rinomato e costosissimo punto di riferimento per la cucina giapponese a New York (date un occhio anche allo spassoso sito web).
Insomma per me è un posto speciale, la prossima volta che passate in città state attenti a non perdervelo

6 commenti:

Pluto ha detto...

ci sono tanti italian blogger da NY. saluti da los angeles ( qua siam 4 gatti)

palbi ha detto...

si impone un gemellaggio allora

Anonimo ha detto...

ma a NY nn fai altro che mangiare? immagino avrai messo su un po' di kili...ma un po' di clubbing, no??? per provare a smaltire almeno!est

palbi ha detto...

dici? Guarda che un'alimentazione ricca e variegata è importante

Anonimo ha detto...

non so se sei nel paese migliore per fare il salutista...

Margot Mood ha detto...

Ci sono stata anche io quando sono venuta a NYC il mese scorso. Era il giorno del "oggi non mangiamo fino a stasera" e guarda un pò dio dove mi ha portato per punirmi, così a sorpresa! Un altro pò svengo... E alla fine presa da raptus ho agguantato un Brownie DE-LI-ZIO-SO e me lo sono mangiato avidamente con tanto di mandorline. Fantastico posto (se non sei a dieta)!

Snap Shots

Get Free Shots from Snap.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...