rss
twitter

19 aprile 2010

10 Lesson #31

Nei commenti all'ultima lezione, Fra' chiedeva di allargare l'obiettivo dal gruppo degli sfigati agli altri personaggi che popolano le high-school americane


Nell'immaginario (telefilmico) collettivo, al vertice della catena alimentare dei ragazzi popolari troviamo il jock (lo sportivo) e la cheerleader (la ragazza pon pon). Belli come il sole, atletici, all-american, magari non proprio delle cime a scuola ma che je frega a loro tanto il mondo gli sorride



Sempre ai piani alti delle gerarchie adolescenziali troviamo la social butterfly che e' quella/o che e' sempre su di giri, c'ha un miliardo di interessi, non ci puoi andare in giro assieme che ogni 10m bisogna fermarsi a salutare un suo amico ed esce 7 sere la settimana su 7. Chi glielo fara' mai fare, dico io?
Comunque, attenzione a non confondere la social butterfly con le sue 2 caricature: il wanna-be e il class clown. Il wanna-be e' quello che lui ci prova a vestirsi come i fighi, a parlare come i fighi, a frequentare i locali di quelli fighi...ma per qualche motivo c'e' sempre qualcosa di stonato e poco genuino che poi la gente se ne accorge e diventa insofferente.
Il class clown, invece, e' quello fisiologicamente incapace di mantenersi serio per oltre 15 sec, che visto una volta al mese e' la persona + simpatica del mondo ma se ti tocca sorbirtelo tutti i giorni ti fa venire voglia di strapparti un braccio e usarlo per percuoterlo.

Torniamo un secondo alle persone serie prima di avventurarci un'altra volta ai margini dell'ecosistema adolescenziale. La cerimonia dei diplomi ce l'avete presente, giusto? Tutti con addosso delle improbabili tuniche, il lancio dei cappelli alla fine, un tizio che fa un discorso. Ecco, questo tizio, che di solito viene scelto perche' e' il miglior studente della scuola, c'ha un nome: il valedictorian (che immagino sia + latino che inglese, ma che, insomma, qui lo chiamano così). Ci sarebbe anche il salutatorian che e' il numero 2 ma lui non ho mai capito esattamente che cosa fa.

Se, invece, andiamo a scavare un po' nel torbido delle periferie sociali spuntano fuori un po' di nicchiette interessanti: alcune che ormai ci sono da anni anche in Italia (punk, skater, goth, emo) e altre + specificatamente americane come i Drama Kids che fanno i musical e i Band Kids che suonano nella banda. Insomma qui non saremo proprio negli echelon della figheria pero' devo dire che la mia simpatia sta da queste parti. Sfigati sono sfigati, su questo non ci piove...ma almeno fanno causa comune ed essere sfigati in 2 e' meglio che da soli.

Per finire, last but not least, o in questo caso forse anche least ci sono gli high school drop-outs: quelli che la scuola non riescono a finirla. Alcuni diventano homeless, altri lavorano a una pompa di benzina, altri sono manager di successo, qualcuno adesso e' una star di hollywood. Come dire...piu' o meno gli stessi percorsi di carriera che sono possibili per un valedictorian. Perche' il futuro mica si decide a scuola, no?

10 commenti:

Anonimo ha detto...

Grande Palbi, grazie!!!!
Fra'

fabio r. ha detto...

valedictoriam è in effetti una storpiatura dal latino: vale dicere = dire addio, perché è l'ultimo che fa un discorso....
comunque qualche college dropouts mi sa pure che diventò presidente o ministro.. ahimè!

elfonora ha detto...

piccola nota: cheer leading non è solo un passatempo liceale, purtroppo in alcuni casi (al college er esempio) è proprio un lavoro...che sfigati

palbi ha detto...

fra', :)

fabio, interesting! Nn sapevo che "vale" volesse dire addio in latino

elfo, eh il fatto e' che sono degli eterni adolescenti. Pazienza ci vuole ^^

regina dei tucani ha detto...

La scuola qui mi fa un po' i brividi. Vuoi mettere la nostra amicizia col compagno di banco dei 5 nni di superiori??
Comunque, mio marito al college e' stato prima Jock (football naturalmente), poi drama kid...vorra' dire qualcosa??>>:))))))))))

Zion ha detto...

i drama kids hanno preso piede (???) anche qui...sotto la metro a milano, a porta venezia, si esibiscono gruppi di ragazzi che passano la giornata a ballare assieme....sono carini :)

palbi ha detto...

regina, oooh praticamente come Zack Efron in High School Musical! Ti cominceremo a chiamare regina hudgens o vanessa dei tucani...come preferisci insomma ;)

zion, nn sono mica sicuro che quelli della metro mi si configurino come drama kid, pero'. La prossima volta che passi ne devi fermare uno e chiedergli se stanno preparando lo spettacolo di fine anno.

kikka ha detto...

Ma il re e la reginetta del ballo invece?Non mi dire che si accontentano di king e queen.....

regina dei tucani ha detto...

Non ci avevo pensato!:DDD Il mio Zack Efron al college non faceva proprio musical - anche se li ha fatti dopo;)) - ma roba piu' seria, Shakespeare, Moliere, Williams etc... Questa nuova mania dei musical mi fa penasare a Saranno Famosi, non quello della De Filippi, quello originale;)))

palbi ha detto...

kikka, eh sì li chiamano proprio prom queen e prom king

regina, gia'! E' da qualche anno che sembrano tornati di moda. Per fortuna!

Snap Shots

Get Free Shots from Snap.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...