rss
twitter

11 aprile 2010

17 jogging parents

Come sapete, porto avanti da tempo una coraggiosa campagna partigiana contro i fanatici del jogging che tengono in pugno questa citta'. Siccome ho capito che se li prendo di petto non ho scampo sto lavorando ai fianchi e cominciando a screditare alcune delle sotto-categorie + abiette di questa maggioranza arrogante e dittatrice. Abbiamo gia' parlato di quelle anime tristi che corrono sotto la pioggia ma, dopo un pomeriggio passato al parco, sono riuscito a individuare una seconda categoria addirittura piu' melliflua e pericolosa.
E badate bene che, per il momento, qui si adotta ancora una linea perdonista...che a voler essere un pochino piu' intransigenti ce ne sarebbero di casi umani da mettere in mezzo.

Tipo quelli con il rantolo sandro-ciottiano che ti chiedi se schietteranno prima della prossima curva; oppure quelli con una squadriglia di 3 cani grandi come manzi che di correre non potrebbero avere meno voglia; o quelli che loro sono a piedi e i loro amici in bicicletta (che - resti tra di noi - secondo me i loro amici mica se li vorrebbero portare dietro) ; o quelli che tu stai camminando tranquillo, loro ti sorpassano sgomitando infastiditi di trovarsi un pedone tra le balle ma , dopo 10 minuti, tu che sei andato avanti del tuo passo te li ritrovi che strisciano miseramente tentando di arrivare a una fontanella.
Potrei prendermela anche con loro ma invece no, perche' io sono uno che perdona. Pero' c'e' una categoria così degenere e snaturata che neanche facendo un atto di estrema carita' cristiana gliela si potrebbe far passar liscia.

Si tratta dei jogging parents: quei genitori che corrono come dei forsennati sulla pista ciclabile spingendo le carozzine dei loro pargoli, anzi tecnicamente brandendole come degli arieti per farsi largo tra i poveracci che gli capitano vicini. La mia domanda e' una sola: perche'? Gia' c'hai un figlio piccolo che ha bisogno di tutte le tue cure e attenzioni. Correre dovrebbe essere l'ultima cosa che ti passa per il cervello ma se proprio, proprio senti questo desiderio irrefrenabile e a stare fermo ti brucia il pistolino (o la pipirilla) perche', dico perche' ti devi portare dietro il pupo nel passeggino. Non sto neanche a fare l'elenco degli eventuali pericoli di sfrecciare a 100 all'ora trascinandosi un bambino di poche settimane in mezzo a orde di ciclisti della domenica e skater spericolati con il fiume Hudson e le sue acque fetide che se ne stanno lì a neanche un paio di metri. Ma anche fosse la cosa + sicura del mondo la vera domanda resta sempre la stessa. Che senso c'ha?

17 commenti:

Tuscan foodie in America ha detto...

vedi che chicago alla fine e' meglio di NY, con tutto il lungolago proprio in pieno centro, con le piste ciclabili e i percorsi per i jogger?

PS: mi hanno detto che le jogging mums sono "easy game".

Marica ha detto...

qui in california e' pieno di genitori che corrono con i bimbi nel paseggino, ma di solito non sono piccolissimi (i bimbi).
anche io le prime volte restavo a bocca aperta... ora fa parte del paesaggio urbano, come i ragazzini con lo skate o i surfisti con la tavola sottobraccio....

in effetti non e' una cosa poi cosi normale.... ma se uno e' sportivo, e' sportivo! :-)

Gao ha detto...

caro palbi, sono appena tornato e ancora sotto shock per il costo degli asili da te. Dalle 8:30 alle 3:00 sono 25000 all'anno. Per cui -offro una una possibile spiegazione - te lo porti dietro che alla fine il pargolo secondo me si diverte pure.

Gao ha detto...

.

Gao ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
elfonora ha detto...

Dai Palbi, Gao c'ha ragione, in un mondo (e specialmente in una città come NY) dove si è sempre impegnati il genitore secondo me fa benissimo ad unire l'utile al dilettevole: un po' di sano sport, e il bambino se ne sta pure all'aria aperta, caro. Poi vuoi mettere una neo mamma che lavora minimo 50 ore a settimana, ma come lo deve perdere questo baby weight?!

Roberto Caprioli ha detto...

ma quanto rosichi?
essere come loro è facile bastano un paio di scarpette....

Marcondinondinondello ha detto...

dai, che anche dopo un scarto di fighe insulse, mamme pseudoconvintechecosìfanno ginnastica, improbabili celebrità, salusti vecchi, salutiste checche, ecco...dopo lo scarto di 4,7/5 ti si aprirà un mondo di tute....:D sbav...sbav...il solo parlarne mi manda in sollucchero...dicevo di tutte ergo pacchi e pacconi che sballonzolano lì per la gioia di occhi e non solo...e dì che non vorresti fare un metro accanto e poi scivolare in doccia e poi...ops,il resto lo immaginiamo senza scendere in particolari!!!

palbi ha detto...

tuscan foodie, sento chicago e' meglio di NY e gia' nn capisco + niente ;-)

marica, ah sì a forza di vederlo ci si abitua a tutto pero' rimangono robe de mach ^^

gao, eh eh quella di risparmiare sugli asili sarebbe una ragione sensata in effetti

elfo, boh io sono scettico! Va bene l'aria aperta e i concern per il baby weight ma a quel punto fammi una marcetta o una camminata sportiva. Questi, invece, corrono come dei disperati

robys, tecnicamente per essere come loro oltre alle scarpette ci vogliono almeno 9 mesi di preparazione

marcondinondinondello, ossignur ti si e' imbizzarrito l'ormone !

Zion ha detto...

stati uniti patria di libertà di fare jogging...questo post mi ricorda un po' i minuti d'odio orwelliani. Ma sono sicura di interpretare male il tuo post :-) godiamoci il sole!!! ;-)

alebino ha detto...

all'inizio pensavo parlassi di me in quanto corridore della domenica poi leggendo ho tirato un sospiro di sollievo.. io di figli mica ne ho! :P

Bostoniano ha detto...

I jogger sono stati - e sono - uno dei nostri primi motivi di sconcerto in questo paese. Ormai abbiamo smesso, ma Pigrazia e io abbiamo passato mesi a girare per le strade, vedere jogger correre con sprezzo delle condizioni meteo più ignobili, e commentare "e corrono..."

Fabrizio Cariani ha detto...

post memorabile. proprio da annali palbiani. comunque sia, secondo me, tutto comincio' con le mamme che volevano smaltire il "baby-weight".

poi le suddette mamme furono prese in giro per il fatto che quello che facevano era soltanto una parvenza di esercizio fisico, spesso accompagnato a chiacchere con le amiche etc.

allora, per ripicca, cominciarono a pompare di piu' e i mariti, per dimostrare solidarieta' cominciarono a correre anche loro, dietro alle loro carrozzine (ovviamente immagino che la carrozzina jogging costi un paio di centinaia di dollari in piu' :D).

ora si accettano scommesse su chi sara' il primo a far volare il pupo nel laghetto...

Anonimo ha detto...

e che vogliamo dire delle mamme che vogliono ritrovare la forma post-parto (forma mai persa per altro) e si mettono a camminare a velocita' insospettabili dentro ai CENTRI COMMERCIALI???

:)
valescrive

palbi ha detto...

zion, sai che c'hai ragione! Godiamoci il sole...e aspettiamo il primo giorno di pioggia per odiarli un po' ;)

alebino, te mi finisci diretto nella categoria degli addicted insieme a roberto, elfonora e gao. Dal canto mio io vi voglio solo ricordare che ogni minuto passato a correre e' un minuto in meno passato a vivere. Rifletteteci, rifletteteci :P

boston, ahahah esattamente lo stesso commento scorato che esce dalla mia bocca ogni volta che me ne sfreccia uno accanto

fabrizio, grassie grassie! Quindi secondo te ci ha messo lo zampino anche la lobby dei passeggini?

vale, queste mi mancano! Le aggiungo alla casistica, vah ^^

Silvana ha detto...

Io detesto correre, fare sport e tutte le fatiche inutili figurati far fare salti, far prendere scossoni ai figli in passeggino.
Effettivamente solo i costi dell'asilo possono dare una piccola parvenza di spiegazione a questo comportamento decisamente sadico.

palbi ha detto...

silvana, mi sa che in tema di sport io e te siamo allineati al ciento per ciento!Cmq questi genitori sprint quello che risparmiano d'asilo lo spendono in carrozzine aerodinamiche ;)

Snap Shots

Get Free Shots from Snap.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...