rss
twitter

25 febbraio 2010

10 quanto costa il visto

Come vi avevo promesso qui, oggi passo in rassegna i costi per ottenere un visto che magari a qualcuno fa comodo saperlo.
Lo studio legale si ciuccia, indicativamente, tra i $2,500 e i $3,500. Se vi chiedono di meno non fidatevi, se vi chiedono di piu' negoziate. Si puo' anche fare senza ma io ve lo sconsiglierei: e' sempre meglio avere un professionista che sa dove, di solito, il meccanismo si inceppa e come mettere assieme i documenti a sostegno della application per renderli piu' convincenti. Ecco, l'avvocato e' la voce di costo singola piu' onerosa ma non e' sicuramente l'unica.
Procediamo per ordine.
Il passaporto ce l'avete? E' quello a norma, predisposto per la lettura ottica, frizzi, lazzi e cotillon? Buon per voi...ma attenzione lo stesso perche', in molti casi, e' richiesto anche che il passaporto abbia scadenza superiore di almeno 6 mesi al periodo di validita' del visto. Come dire che, spesso e volentieri, vi tocchera' comunque andare in questura a rifarlo. C'e' da pagare la marca da bollo da €40.29 e fare un versamento su un conto corrente del Tesoro per un importo di €44.66 Aggiungi €5 per le fototessere alla macchinetta della stazione e con il passaporto avete fatto.
Adesso passiamo al visto vero e proprio.
Anzitutto ci sono delle tasse da pagare: una da $131 con versamento da fare tassativamente in BNL per la stampa e una da $180, prevista solo per alcune tipologie di visto e pagabile attraverso apposito sito web. A cosa serve la seconda non ho mica capito bene. Anche qui ci vogliono le foto, ma non potete riciclare quelle della macchinetta perche' hanno bisogno di un formato particolarmente bizzarro. Da Duane Reade te le fanno pagare $5 a copia e, anche se te ne serve una sola, quando sei lì vuoi non stamparne almeno 4? E giu' altri $20. Poi ci sono dei documenti di supporto alla domanda (lettere dell'azienda sponsor, copie di certificati, rendiconti, roba varia insomma) che ti devi far mandare dagli Stati Uniti. Siccome con queste cose finisce che sei sempre in ritardo, vai di corriere espresso con consegna prioritaria che non so bene ma verra intorno ai $40 secondo me. Giretto al comune di residenza che vi stampa lo stato di famiglia a prezzo di occasione (circa €0.50) e a questo punto siete pronti per prendere l'appuntamento al consolato.
C'e' un numero da chiamare (ovviamente a pagamento) ma siccome gli 899, da qualche anno, sono disabilitati di default potete optare anche per l'addebito di €15 sulla carta di credito.
Andate a fare l'intervista (il costo del trasporto chiaramente dipende da dove vivete ma facciamo sui €20, supponendo veniate da fuori e dobbiate prendere treno e metro) e se tutto va come deve vi concedono l'agognato visto (squillo di trombe come quando la Clerici parlava con la giuria). Prima di metterci le mani sopra, pero', dovete passare a ritirarlo da una filiale di Mail Boxes etc. che per il disturbo si prende €4.30 (a cui se ne possono aggiungere fino a 30 se, anziche' recarvi personalmente all'agenzia, chiedete la consegna a domicilio).
E con questo dovrebbere essere tutto. Anzi anche no perche' tra fotocopie, fax e chiamate intercontinentali, secondo me, altri €25-30 ti partono tutti.
Insomma calcolatrice alla mano arriviamo a un totale di circa $600 + le spese legali.
Non e' una cifra da farsi venire il mal di pancia, ma neanche poco insomma.

10 commenti:

Zion ha detto...

a me il mal di pancia m'è venuto eccome.

RobertoCaprioli ha detto...

non pensavo guadagnassi cosi tanto!

Mude ha detto...

non ho capito l'utilità dello studio legale. Non serve solo se devi prendere green card o cose simili? serve anche per i visti lavorativi?

Signor Ponza ha detto...

Non è poco, soprattutto considerando che questo è solo il primo passo :D

fabio r. ha detto...

ho un po' di mal di testa.....

palbi ha detto...

zion, fabio tranquilli mo' mi attrezzo. Un'aspirina, un po' di buscopan e passa tutto.

robis, non ho mica capito cosa intendi

mude, lo studio legale non e' obbligatorio, neanche per chiedere una carta verde. Ma per preparare la documentazione di supporto alla domanda seconde me e' preferibile affidarsi a dei professionisti

signor ponza, + che altro non e' poco considerando che e' il terzo in 2 anni e 1/2...e tempo qualche mese dovro' ricominciare la trafila per il quarto

regina dei tucani ha detto...

Aiuto, non ne avevo idea...soprattutto dell'intera trafila. Io che mi ero spaventata per le menate della Green card!! Comunque, per fare la prima richiesta eravamo ricorsi anche noi all'avvocato. Poi, dopo il periodo di prova di due anni, ce l'abbiamo fatta da soli, ridicendo notevolmente spese di consulenza e viaggi... ma non le visite all'immigrazione per foto e impronte digitali.

elfonora ha detto...

ammazza...un sacco di soldi se dici che è il terzo in 2.5 anni, ma ti fanno il visto che dura solo 6 mesi a botta? e io che pensavo che il mio visto mi fosse costato tanti soldi e fatiche, a confronto io ce l'ho bella facile.

palbi ha detto...

regina, non sapevo ci fosse un periodo di prova di 2 anni per la green card! Maronna non finisce veramente mai.
O intendevi che sei tu che avevi messo J in prova per 2 anni? ;-)

elfonora, loro te li fanno anche a scadenza lunga (quello che avevo prima era valido fino al 2014 per esempio), ma se cambia il motivo per cui sei qui va cambiato anche il visto. Questo a voler fare tutto nelle regole ovviamente

Jannessinho ha detto...

confermo tutto!..ho vissuto la stessa cosa già per ben 3 volte... (..se ci fosse bisogno)

Snap Shots

Get Free Shots from Snap.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...