rss
twitter

20 settembre 2008

2 palbi at the movies

E' un mese che non andavo al cinema. Una specie di record personale. Nel frattempo fatto cose vista gente...insomma facevo meglio ad andare al cinema che alla fine esco sempre più contento. Fra l'altro sembra che i film siano continuati a uscire e il mondo dell'industria cinematografica indeterrito (come si dice qui) non si sia per niente risentito del fatto che palbi non c'era. Totale ho un po' di cose su cui aggiornarvi, ma ho come la paura che sappiate già tutto. Per chi invece, come me, per un mesetto è vissuto lontano dal mondo, un po' di news assortite.
  • Oliver Stone sta per uscire con un nuovo film che si intitola W. ed è interpretato dall'ormai gettonatissimo Josh Brolin. Una specie di biografia al vetriolo in cui si racconta l'ascesa al potere di quel falchetto di George W. Bush. Non so bene se l'idea sia quella di fare un po' di rumore appena prima delle elezioni ma, in tutta franchezza, mi sembra che dopo 8 anni ormai siamo davvero fuori tempo massimo per raccontare la iattura che ha colpito il mondo con questa amministrazione degenerata;
  • Luca Barbareschi - sì, quello di C'eravamo tanto amati su Rete4 - è tra gli interpreti di una megaproduzione hollywoodiana che, se è ho capito bene dal trailer, è girata metà in via Manzoni a Milano e metà di fronte alla moschea blu ad Istanbul. Vedermelo sul grande schermo qui a NY è stato decisamente un flash;
  • Al mio Clearview The Dark Knight non è più in rotazione. Sono sicuro che in altre sale della città si possa ancora vedere ma il record d'incassi di Titanic forse dorme sonni più tranquilli;
  • Sean Penn si è andato a cercare un personaggio potenzialmente da Oscar in Milk - il film sul primo sindaco gay di San Francisco. Adesso staremo a vedere l'interpretazione;
  • Beyoncè non riesce neanche a descrivere quello che sente testa, corpo e anima quando si esibisce di fronte a un pubblico. Questa qui viene direttamente dai quiz che ti propinano mentre aspetti che cominci il film e ve la riporto perchè, comunque, è un'informazione che può tornare sempre utile;
  • Burn after Reading, che poi è il film che sono andato a vedere, è ganzo. I fratelli Coen virano decisamente verso la commedia dopo l'esperienza più cupa del pluripremiato No Country for Old Men e sono strepitosi nel trovare un equilibrio tra l'ironia surreale dei personaggi ed una narrazione sincopata e ricchissima di avvenimenti. Il cast (stellare) è in forma smagliante, con un'interpretazione irresistibile di Frances McDormand

2 commenti:

Jannessinho ha detto...

Ho incominciato a vedere il trailer di "Burn After Reading" i primi tempi in cui ero in US e mi ero subito innamorato. Poi però il fato volle che me ne andai qualche giorno prima della sua uscita nelle sale statunitensi. Ora è uscito anche in Italia...ma mi tocca andare a Faenza per vederne la versione in lingua originale. Che beffa..

palbi ha detto...

ah sì secondo me è da vedere in lingua originale. Ma com'è che a Faenza sono + internazionali di Cesena?

Snap Shots

Get Free Shots from Snap.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...