rss
twitter

17 giugno 2010

25 il semaforo

Mi sono dimenticato di raccontarvi questo simpatico episodio che risale alla settimana scorsa e vede protagonisti il qui presente palbi e una sua collega.
Ore 9 meno 5, su manhattan splende il sole e palbi esce di casa serafico per recarsi in ufficio (i lettori piu' affezionati ricorderanno che il nuovo appartamento e' strategicamente piazzato a meno di 10 isolati dall'ufficio consentendo al sottoscritto di dormire fino quasi alle 8:30 tutti i giorni)

Fermo al semaforo, incrocio una collega, scambiamo amabilmente 4 chiacchiere sul tempo ma quando il semaforo diventa verde, a sorpresa, lei mi fa "I'll go ahead" e se ne va veloce verso l'ufficio lasciandomi indietro senza un vero perche'. Sinceramente non e' che ci sia rimasto neanche male pero' l'ho trovata una cosa un po' balorda.

Ecco, la vita in un ufficio americano non e' che sia, in genere, ispirata a chissa' che grande spontaneita'...e va bene anche così. Pero' ci sono volte che la logica delle loro azioni ancora mi sfugge.

25 commenti:

Gatsby ha detto...

E in tutto ciò la cosa strana è: fermi al semaforo per pedoni? Che americanata =)

palbi ha detto...

ahah, in realta' anche qui non si ferma mai nessuno (una delle cose che mi stupi' i primi giorni) ma si vede che stavano passando delle macchine :)

nonsisamai ha detto...

quando la mia collega di santa monica in california, arrivo' da noi sulle prime era guardinga e poi sorpresissima dal calore dei dallassiani. la mia scuola, devo dirlo, e' un gran bell'ambiente umano, ma io non mi sono mai stupita quanto lei per cose semplici che anche in italia erano 'normali'...

palbi ha detto...

nonsi, io ho abbastanza rinunciato all'idea di fare amicizia con i colleghi. Un saluto troppo caloroso alla macchinetta del caffe' e gia' li vedi con la faccia che si intesisce poveracci. Not worth the pain

Anonimo ha detto...

sta male.
e' evidente
valescrive

AD Blues ha detto...

Ma dai! Ha dei problemi seri questa qui!

---ALex

Roberto Caprioli ha detto...

mi spieghi perchè lo ha fatto?
io arrivo solo a queste 3 opzioni:
1. avesse problemi intestinali
2. tua fiatella
3. gli stai sulle balle

Anonimo ha detto...

Ma quindi mi vuoi dire che anche lì da voi al lavoro ognuno pensa per sè?... io credevo che fosse più sentito il lavoro in team, l'affiatamento etc....quindi le sit-com tipo "less than perfect" sono inventate....che brutto!!
Fra'

Fabrizio Cariani ha detto...

cerco di identificarmi nella collega: e' possibile che lei avesse delle questioni di lavoro urgenti, cui era necessario continuare a pensare--non interrotti dalla conversazione con un collega...

In realta' sono sicuro di averlo fatto anch'io in alcuni momenti prima di una lezione. :)

palbi ha detto...

vale, alex ma no dai! E' che sono fatti così. Chi li capisce e' bravo

robis, mi sento di escluderle decisamente tutte e 3 (sebbene per i suoi problemi intestinali non abbia la sicurezza)

fra, attenzione che non e' discorso di lavoro di squadra. E' piuttosto che vedono la vita molto piu' a compartimenti stagni di quanto facciamo noi. Il lavoro e' lavoro, con i colleghi si interagisce in ufficio, ecc...

fabrizio, si e' anche possibile ma onestamente non ci scommetterei su questa ipotesi

Zion ha detto...

Quando ho abitato negli states per qualche mese ho pensato che tutti quelli che ho incontrato (anche solo di sfuggita) mi sembravano, sotto-sotto, incommensurabilmente soli e distanti.
Mi domandano se si fidanzano più via internet che non dal vivo.

Marica ha detto...

magari aveva fretta di sbrigare qualcosa e tu cammini troppo lentamente per lei :-)
oppure semplicemente le stai antipatico :-D
oppure e' timida.

Marica ha detto...

[OT] come stai messo a blog-incontri? :-) a dicembre passo dalle tue parti, potrei offrirti un caff.. ehm, un vanilla latte with cream :-)

palbi ha detto...

dicembre dici? Fammi guardare un attimo l'agenda eh perche' così...su 2 piedi...con così poco preavviso! loool

Marica ha detto...

:-D

Baol ha detto...

Magari doveva solo andare in bagno...

Bruno ha detto...

Se volevi colleghi di lavoro che se ne sbattono di te, e non faranno mai amicizia con te... bastava venire a Genova :)

Dove la cordialità è di casa :)

palbi ha detto...

baol, come dicevo l'altro giorno mi piace questo tuo modo di vedere il bicchiere mezzo pieno. Anzi la tazza in questo caso

bruno, dopo ponderata riflessione ho deciso di restare qua. Ma genova mi tentava eh :-P

Massi ha detto...

mi servono due info e poi ti rispondo: è gnocca o no? Anni?

palbi ha detto...

mmh, non e' gnocca e avra' credo 25anni. Responso?

Gao ha detto...

ero rimasto indietrissimo, ma ora mi sono rimesso in pari! :-) LOL a varie riprese!!

Gao ha detto...

.

Anonimo ha detto...

Per la fretta di rispondere non mi sono spiegata bene...pensavo che il team work funzionasse così bene proprio per l'affiatamento che c'è tra colleghi e che va al di là del posto di lavoro (nn sono proprio stati gli americani ad inventare gli outing aziendali per incrementare la coesione tra le persone che lavorano insieme??)...e poi se ci pensi in tutti i telefilm che ci propongono dagli USA (tipo Jag o Criminal mind o lo stesso Bones) molto spesso presentano i colleghi come una sorta di famiglia...anzi a volte molto più importante dalla stessa famiglia di origine...da una parte sono contenta di sapere che anche lì i rapporti interpersonali sul lavoro non sono granchè (quindi in Italia non siamo del tutto anormali) dall'altra un po' mi rattrista sopratutto perchè se sei lontano da casa quale altra occasione hai per farti degli amici?? ciao ciao
Fra' (scusa l'intervento troppo lungo)

Santarellina ha detto...

Ma è chiaro: andare a lavoro è come arrivare a lavoro, cioè ognuno per sé e tutti faccia avanti in ascensore (a questo punto basta capire perché vanno in ascensore così...)

palbi ha detto...

gao, grassie a varie riprese

fra, osti non vorrei rovinarti un'altra illusione ma oure le amicizie non sono mica tutte come in friends :P

santarellina, l'ascensore e' un altro tasto dolente. Nel mio vecchio palazzo di regola si salutava e ci si dicevano quelle 2 allegre stronzate. In quello nuovo tutti con la scopa in culo

Snap Shots

Get Free Shots from Snap.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...