rss
twitter

11 maggio 2010

9 la tutor trash

La tutor domenicana ci ha messo tempo ad ingranare ma adesso sta cominciando a regalarmi soddisfazioni pure lei. Siamo ancora lontani dalle vette calimeriche del mio prediletto tutor guatemalteco ma intravedo del potenziale. Quanto quello era iellato, quest'altra e' trash.
Oggi, per esempio, due deliziosi aneddoti.

Il primo ha per protagonista lo zio, il cui ristorante nel bronx ha la cucina infestata da - cito testualmente - pantegane grosse come chihuahua. Non e' che la cosa di per se' mi abbia schifato piu' di tanto, perche' trovalo tu un posto a ny a prova di ratti e cocorocci! Mi ha un filino di piu' inquietato scoprire che il suddetto zio i topi li ammazza prendendoli a mazzate con lo stesso asse su cui poi fa a pezzi il pollo (trash in cucina aka ma che e' questo saporino?)

Il secondo ha per protagonista un ex fidanzato: un po' pigro dice lei, ma - non so - forse il giudizio e' un po' ingeneroso. Questo ragazzo d'oro si contraddistinguerebbe per la regale abitudine di svuotare le bottiglie di plastica e utilizzarle come pitale quando sta a letto anziche' alzarsi e raggiungere il bagno che - diciamocelo - l'e' una fatica (trash in camera da letto aka se la sera a letto vi viene sete, date retta a me e fate 2 passi fino alla cucina)

Ah il sudamerica, una terra nata per regalarci soddisfazioni (trash in tutto il continente aka pausini&contenti)

9 commenti:

Fabrizio Cariani ha detto...

O_O ma queste storie sono parte delle lezioni? E comunque serve una certa mira per prendere le bottiglie di plastica!!

Moky ha detto...

La storia delle bottiglie mi ha fatto venire in mente mio padre, che dovendo andare tutti i giorni a Lugano da milano, invecchiando spesso non riusciva a tenerla, soprattutto se fermo in traffico.. ed allora gli ultimi anni si era dotato di varie bottiglie da utilizzare in emergenza... idea che poi ho dovuto utilizzare (l'idea, perche' la bottiglia e' praticamente impossibile da mirare per noialtre donne), dicevo l'idea mi e' tonata utile quando, incinta di Emily, tornando dalla solita visita ai suoceri a Long Island, ci siamo trovati bloccati da un incidente sulla brooklyn beltway... e siccome le donne incinte hanno un contenimento pari a quello di un centenario dalla prostata ingrossata, ho dovuto improvvisare con un tupperware vuoto ... e meno male!

Ah!! Poi volevo dirti che ho sbagliato anche io nel commento alla tua lezione sugli animali: il verso del cavallo e' "neigh neigh"... La correzione e' arrivata da uno dei miei figli...

AD Blues ha detto...

Fatti dire il nome del ristorante... Almeno evitiamo!

---Alex

Zion ha detto...

non mi lamenterò MAI più della pigrizia del mio compagno O___O'

palbi ha detto...

fabrizio, com'e' come non e' ma si va sempre a parare da quelle parti. Lo spunto ieri e' stato dato dal color "azul bacinilla" (azzurro pitale) che - e non chiedermi perche' - pare essere un colore popolare nella repubblica dominicana
PS: quanto alla mira, vista la vitalita' di questo tipo secondo me ricorreva alla tecnica dell'appoggio

moky, ahah oh spero che il coperchio fosse di quelli che si sigillano bene ;)

alex, c'ho un po' paura a ritirare fuori l'argomento ma effettivamente hai ragione

zion, a volte nn ci si rende conto di quanto si e' fortunati ;)

Anonimo ha detto...

che schifo!!
valescrive

palbi ha detto...

vale, la prima, la seconda o tutte e 2? ;)

Bruno ha detto...

Beh senza andare alla bettola dominicana, la settimana scorsa a Barcelona sono andato in un posto chiccoso per mangiare, e al momento di pagare mi hanno tagliato la strada 2 blatte grandi un palmo. E poi ho pensato a quella tortilla di carne mangiata poco prima...

Quella della pipì però è inarrivabile per schifo...

palbi ha detto...

ah mi trovi d'accordo! Fosse stato solo per i ratti non avrei fatto il post, ma sentivo che la storia del pisciatore in bottiglia meritava di essere raccontata ;)

Snap Shots

Get Free Shots from Snap.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...