rss
twitter

5 luglio 2010

8 regole di merda

E' con autentico spirito di servizio che posto le regole di merda, il gioco di carte allegro e cialtrone che ci ha allietato un numero incalcolabile di serate estive quando da pischelli, in montagna, bisognava essere a casa per le 10:30...ma mica si poteva andare subito a dormire...allora si faceva qualche giro a merda con i cugini...pero' dopo un po' gli zii che erano gia' a letto, si spazientivano e dicevano "ma che e' questo casino"...e allora si cercava di abbassare la voce per una mano o due...ma poi alla fine non ci si conteneva e si cominciava a fare piu' caciara di prima...e allora agli zii gli giravano le balle...e insomma per qualcuno la serata finiva sempre in merda...ma ne valeva la pena

Posto perche' magari voi pensate di ricordarvi tutto ma poi, quando arriva il momento del bisogno, vi confondete e non sapete piu' come si fa

Segnatevi questo post, un giorno mi ringrazierete...ah se mi ringrazierete

Preparazione

Il numero di giocatori va da un minimo di 3 a un massimo di 13.
Si gioca con due mazzi, uno che si utilizza per "giocare", l'altro si utilizza per i punti, meglio detti chili di merda o sacchi di merda.
Il mazzo di gioco vero e proprio viene composto con un numero di carte pari al numero dei giocatori moltiplicato per quattro. Se, ad esempio, i giocatori sono cinque, si utilizzano 5 x 4 = 20 carte in totale. Il secondo mazzo va posizionato al centro del tavolo di gioco, in modo che sia egualmente a portata di mano e di braccio di ogni giocatore: questo è il mazzo dei chili di merda. Ora, per il mazzo dei chili, si possono utilizzare le carte scartate dal primo (mazzo di gioco) oppure utilizzarne uno nuovo.

Giocata
Il mazziere distribuisce in senso antiorario tutte le carte del mazzo di gioco. Tutti i giocatori contemporaneamente devono scegliere una delle carte che hanno in mano passandola al giocatore alla propria destra e, il più velocemente possibile, raccogliere quella che gli è stata passata dal giocatore a sinistra.
Lo scopo è di avere in mano 4 carte uguali ma di diverso seme; a quel punto il giocatore, invece di scartare, può dichiarare «merda», battendo la mano sul mazzo.

Battere merda
Questa è la fase più caratteristica del gioco. Quando un giocatore fa la merda, poggia la sua mano sul mazzo al centro del tavolo (in alcune zone si usa anche pronunciare ad alta voce merda o chili di merda oppure, a seconda delle zone, coloriti termini dialettali) e tutti gli altri giocatori devono fare altrettanto, poggiando la mano al di sopra di quella del concorrente che ha fatto merda. Il giocatore che poggia la mano per ultimo perde e prende i chili di merda dal relativo mazzo, pescando quindi una carta.
Solo chi ha le quattro carte uguali in mano può fare merda.
Proprio in virtù di quest'ultima regola, è molto diffusa la mossa della "sporca" o finta, per cui è possibile fare finte battendo la mano sul tavolo, o muovendo il proprio braccio in direzione del mazzo dei chili e/o dicendo una parola simile (es. "melma"). Un giocatore distratto potrebbe cadere nell'inganno e toccare il mazzo, e, in questo caso, dovrebbe pescare i chili. In genere, in caso di finta riuscita, il gioco viene sospeso, ma non terminato; quindi una volta pescati i chili si riprende. Se per sbaglio chi compie la finta tocca il mazzo, dovrà pescare lui stesso (in genere accade perché qualcuno spinge la sua mano sopra il mazzo).
Vince chi, esaurito il mazzo al centro ("i chili"), si ritrova con meno chili di merda o chi arriva per primo ad un punteggio stabilito all'inizio del gioco.
Punteggio: ogni carta ha il suo valore: Asso: 11 chili, dal 2 al 7 (o al 10): i rispettivi valori nominali, fante: 8 chili (o 10), donna o cavallo: 9 chili (o 10), re: 10 chili. Se si gioca con i jolly, questi valgono 25 chili di merda.

Se la spiegazione non vi basta e volete saperne di piu' cliccate qui

8 commenti:

mario ha detto...

Il titolo faceva pensare a tutt'altro, mi sarei aspettato un post di lamentele per qualche strana regola...

Anche io ho giocato a merda, poi però crescendo è stato sostituito dal gioco dell'assassino.

palbi ha detto...

oh man l'assassino! Per me e' sempre stato un incubo perche' non so fare l'occhiolino loool

Zion ha detto...

c'era la versione per bambini per bene, e cambiava solo il nome: 'tappo', 'chili di tappi' etc.

Elfonora ha detto...

quanto ch'ai ragione palbi, le regole non me le ricordavo mica così bene...

alice ha detto...

Aah eccoo! Menomale che ci sei te a fare questi preziosi post di servizio!
Alice accanita giocatrice

P.s. ma nessuno si ricorda un gioco di carte a coppie dove quando uno ha la mano vincente l'ALTRO deve urlare qualcosa? Son qui che smanetto di gughèl ma niente...

Moky ha detto...

Anche io da brava bambina giocavo a tappo... Bello, Palbi. Bel post di ricordi!

palbi ha detto...

zion, moky ma come eravate perbenino! Da bambine, eh :P

elfo, eeh quello che dico io: uno pensa di ricordarsele le regole ma meglio tenerle ripassate. Sai mai quando ti servono

alice, ho pensato fosse buono e giusto mettere a fattor comune conoscenze così fondamentali.
Il gioco che dici mi sfrugaglia vagamente qualche cosa pero' e' tutto troppo annebbiato per essere utile nella tua quest!

Freddy S ha detto...

Stanno per uscire le carte per giocare a merda!!!
http://www.fengigames.com/#!blank/i7w25

Snap Shots

Get Free Shots from Snap.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...