rss
twitter

24 luglio 2008

1 mangiare, quanto è bello mangiare

L'inventore della restaurant week è uno di quegli uomini che hanno dato un contributo importante alla società. Come lo scopritore della penicillina, chi ha combattuto per i diritti umani e l'emancipazione femminile, i giocatori dell'Italia campione del mondo 2 anni fa.
Perchè quando la restaurant week comincia ci sentiamo tutti un po' più buoni !

Per 2 volte all'anno, una d'inverno e l'altra nel pieno dell'estate, le porte dei migliori ristoranti di New York si aprono ad orde di squattrinati che a prezzi del tutto ragionevoli si buttano con dissimulato contegno sulle leccornie cucinate dagli chef di maggiore talento della città. Location esclusive, celebrity sedute a 2 tavoli di distanza, servizio impeccabile ma soprattutto autentiche delizie del palato. Sapori esotici e inattesi, ricerca e tradizione che si mescolano per soddisfare anche i gusti più scontrosi, lubrica resa al più amato dei peccati capitali.
Io che quando si tratta di mangiare come sapete non mi tiro mai indietro mi ci sono buttato a mani basse e ieri sera mi sono gustato il delizioso menù dello chef Gray Kunz da Grayz , eclettico ristorante di cucina francese su 54esima e quinta.

Come antipasto una Thai Bouillabaisse: zuppetta di papaya verde con gamberi e capesante che ti intenerisce il cuore cucchiaiata dopo cucchiaiata. A seguire uno Walleye pike che non saprei proprio come tradurre. A me sembrava una coda di rospo, babel fish mi suggerisce luccio con glaucoma (!). Si accettano suggerimenti. Fatto sta che era assolutamente delizioso, sprofondato com'era in una salsa a base di champage e un contornino d'orzo. Infine per la gioia del ghiottone che c'è in me un tortino al cioccolato cosparso da schiuma di yogurt che aggiungeva quel tanto di acidello che può rendere un dolce una poesia. Il tutto annaffiato da un bianco fresco forse una punta troppo alcoolico e un'ottima compagnia.
Lo so lo so...forse il trasporto per il cibo di questi ultimi tempi sta diventando un po' eccessivo, alla soglia dell'ossessione e magari fa pensare che da ben altre parti bisognerebbe sfogarsi, ma signori miei stavolta non accetto repliche. Esperienza gastronomica superiore e goduriosa che raccomando a tutti. Anzi mi spiace per voi che non c'eravate

1 commenti:

Simo ha detto...

dalla tua descrizione è come se ci fossi stato..ahaha..
altro buon motivo per venire a nyc questo inverno :)

Pizzulata

Snap Shots

Get Free Shots from Snap.com
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...